Notizie

Trieste, i grandi classici letti dai ragazzi del Petrarca

Pubblicato il

Il 28 aprile la bora attraversava da parte a parte il porticato del Municipio, ma non ha spazzato via l’entusiasmo di 40 studenti del Liceo classico e linguistico “Petrarca” di Trieste. Salutati dall’Assessore Antonella Grim, hanno intonato le loro voci per accompagnare la chitarra di Francesco Milione.
Chopin e Liszt suonati dalla pianola di Giulio Mallardi hanno sottolineato la lettura di Fedro ed Esopo, ma anche di Shakespeare e di La Fontaine.
Elisabetta Oblascia al flauto traverso, Cecilia Comar al violoncello, e Mattia Vodopivec al violino hanno contagiato i compagni impegnati a leggere – con una temperatura percepita di 3° C – Roald Dahl e James Joyce, Italo Calvino e Felix M. Samaniego, nelle lingue originali. Giulio Mallardi, 14 anni, ha interpretato al piano Listz «Sogno d’amore n. 3».
Irene Lo Faro e Rosaria Napolitano, Liceo Linguistico “Petrarca” III L, hanno recitato «Tomorrow, and Tomorrow, and Tomorrow», dal monologo del «Macbeth« di Shakespeare.
Bravissimi!
Grazie di cuore alle appassionate, competenti, infaticabili docenti Anna Crismani, Laura Pazzano ed Emanuela Vascotto, che li hanno amorevolmente seguiti nelle prove e accompagnati valorosamente in questa performance sotto il vento gelido.

Filmato e foto di Andrea Lasorte dal sito web de Il Piccolo che ha seguito l’evento.