Notizie

Visite guidate alla mostra giovedì 24 e 31 marzo ore 17:00

Pubblicato il

La mostra “La cucina del mortaio e del pestello: alimentazione e salute tra Medioevo ed Età moderna” a cura di Alessandra Sirugo e Cristina Fenu espone da giovedì 24 marzo due nuovi prestigiose opere d’arte nel percorso culturale proposto dal Museo petrarchesco piccolomineo.

Sono stati infatti prestate dal Ministero per i Beni, le Attività culturali ed il Turismo due tele del XVII secolo, che rappresentano le personificazioni allegoriche del Gusto e dell’Odorato appartenenti alla collezione di Massimiliano d’Asburgo nel castello di Miramare. I dipinti, attribuiti a Johann Heinrich Schönfeld, appartengono ad una serie in cui venivano raffigurati i cinque sensi. Secondo un recente studio pubblicato da Francesca De Bei, la serie, ritenuta dispersa, era conosciuta solo attraverso le versioni settecentesche di Philip Jacob Nickhl conservate a Salisburgo. Sono stati ritrovati anche l’Udito, in collezione privata a Zurigo, e il Tatto al Kunsthistorisches Museum di Vienna. Le tele rimarranno esposte nel Museo nell’allestimento della mostra sulla cucina medievale e moderna fino al 23 giugno 2016.

Visite guidate avranno luogo giovedì 24 e 31 marzo alle 17 e sabato 26 marzo alle 11 a cura dell’Associazione di volontariato “Cittaviva”.

Il Museo petrarchesco picccolomineo di via Madonna del mare, 13 è aperto con ingresso libero da lunedì a sabato dalle 9 alle 13 e il giovedì anche dalle 15 alle 19, chiuso nei giorni di Pasqua e lunedì dell’Angelo. Informazioni: 040/6758184 o 040/6758277; e­mail: museopetrarchesco@comune.trieste.it ; aggiornamenti sul sito www.museopetrarchesco.it e sul profilo Facebook del Museo petrarchesco piccolomineo