Notizie

Visite guidate “La cucina del mortaio e del pestello: alimentazione a salute tra Medioevo ed Età moderna”

Pubblicato il

Presso il Museo petrarchesco piccolomineo di via Madonna del mare 13, giovedì, 7 luglio alle 17 e sabato 9 luglio alle 11  i visitatori scopriranno le testimonianze  bibliografiche e  archeozoologiche relative alla pesca e al consumo dei suoi prodotti nella mostra “La cucina del mortaio e del pestello: alimentazione a salute tra Medioevo ed Età moderna” a cura di Alessandra Sirugo e Cristina Fenu.  Nel percorso  spicca il ricco apparato iconografico del De piscibus del bolognese Ulisse Aldrovandi (1613),  considerato da Linneo e Buffon il fondatore delle  moderne scienze naturali. Egli fondò uno dei primi musei di storia naturale,  nei cui armadi conservò le matrici xilografiche per l’illustrazione dei volumi a stampa.  Nella stessa sezione dell’esposizione sono impiattate ostriche, capesante, tonni e orate,  i reperti provenienti dagli scavi di Crosada, cui si affiancano cronache di pesca nell’alto Adriatico tratte dalle egloghe croate Ribanje, La pesca e i discorsi dei pescatori (Venezia, 1568) del dalmata Petar Hektorović (Lesina (Vis), 1487-1572) e dalle Rime pescatorie del poeta veneziano Andrea Calmo.
Il Museo petrarchesco piccolomineo di via Madonna del mare, 13 è aperto con ingresso libero da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, sabato dalle 9 alle 13.
informazioni: 040/6758184 o 040/6758277
e-mail: museopetrarchesco@comune.trieste.it
aggiornamenti sul sito www.museopetrarchesco.it e sul profilo  Facebook del Museo petrarchesco piccolomineo.